L’Aloe Vera da bere: come sceglierla

Da anni l’ Aloe è conosciuta come un potente rimedio naturale, sia sotto forma di creme e ungenti ma anche come bevanda per lo stomaco.  L’Aloe Vera è davvero una bevanda benefica per essere in salute, pieni di energia e vitalità. Attenzione però che i  prodotti in commercio non sono tutti uguali, ecco quindi come riconoscere la migliore Aloe Vera e quali sono i benefici.

L’Aloe Vera è un vero concentrato di nutrienti dato che contiene vitamine antiossidanti A, C ed E, la famosa vitamina B12, acido folico e colina. Contiene otto enzimi, inclusi aliiase, fosfatasi alcalina, amilasi, bradykinase, carbossipeptidasi, catalasi, cellulasi, lipasi e perossidasi. Minerali come calcio, rame, selenio, cromo, manganese, magnesio, potassio, sodio e zinco sono presenti nella pianta di aloe vera. Contiene auxine e gibberelline che aiutano la guarigione delle ferite e hanno proprietà anti-infiammatorie.

La migliore Aloe Vera in commercio è quella più pura, cioè costituita da solo gel ovvero dal liquido interno alla foglia. La maggior parte dei prodotti in commercio invece contengono anche il succo della foglia che sebbene abbia delle proprietà lassative ed antidepressive, contiene Aloina che è dimostrato che irrita l’intestino se assunto quotidianamente.  Quindi attenzione…. Leggete bene gli ingredienti, prima di fare acquisti. Anche perché il costo non è indifferente!

A cosa serve? Principalmente lenisce le irritazioni della pelle, aiuta il trattamento di bruciature da radazioni, guarisce l’herpes labiale, idrata il cuoio capelluto, aiuta la digestione e lenisce le ulcere dello stomaco…

 

In ogni caso, come sempre consigliamo, prima di assumere l’Aloe in modo continuativo, di consultare  il proprio medico.

ASHTANGA YOGA

Parlando di Ashtanga yoga ci riferiamo ad uno stile di yoga dinamico che si sta diffondendo in modo crescente in Italia ed in tutto il mondo. Questo stile di Yoga prevede una particolare coordinazione tra respirazione e movimento.

In questo stile di Yoga si da molta importanza alla sequenza con cui vengono praticate le asana, che sono organizzate in schemi precisi e ben definiti. In genere vi è un’apertura della pratica che prevede 7-10 saluti al sole a cui seguono le altre asana che vengono suddivise in sequenze primarie, secondarie ed avanzate. Questa suddivisione è stata pensata per creare con più facilità delle routine più semplici da svolgere anche senza un maestro o una classe . Una volta apprese le sequenze è possibile praticare lo stile mysore che prevede una sessione di yoga in cui appunto ciascun praticante esegue le sequenze in modo autonomo. Il maestro non facendo da guida durante la sessione ha la possibilità di osservare i praticanti e correggere eventuali errori.

L’Ashtanga Yoga è uno stile di yoga che richiede una certa preparazione fisica. E’ infatti indicato per persone con un certo livello di allenamento. E’ possibile in ogni caso cominciare anche senza essere particolarmente allenati ed imparare allenandosi in modo progressivo. E’ uno stile di Yoga che per diversi aspetti può essere assimilato al Power Yoga, hanno in comune infatti diverse posizioni e la dinamicità. Va comunque precisato che lo yoga non è mai competizione ne con gli altri ne tanto meno con se stessi. L’obiettivo è invece quello di ritrovare attraverso il movimento e la respirazione la connessione con il proprio se più profondo.

METABOLIC CONTROL – IL METODO PER IL RIEQUILIBRIO NATURALE DEL METABOLISMO

Metabolic Control un metodo che stimola le capacità dell’organismo umano di autoregolare il proprio metabolismo. I vantaggi che si otterrebbero grazie ad un riequilibrio di questa capacità innata dell’organismo sono numerosi.

Da quanto sostengono le persone che hanno provato  si otterrebbe una perdita di peso molto veloce, pur mangiando più volte al giorno senza dover pesare gli alimenti, un miglioramento della forza e dell’energia, e alcuni benefici a livello della pelle e del  benessere generale.  Il metodo prevede una sinergia tra le diverse aree di intervento: l’alimentazione, l’integrazione alimentare in primis, ma anche alcuni esercizi complementari ed alcune tecniche per ridurre lo stress.

 

Metabolic Control sembra essere un metodo che non aggiunge delle nuove teorie a quelle esistenti, ma cerca di fare ordine all’interno dell’ampio panorama che riguarda il mondo della nutrizione. Secondo questo approccio ciascun individuo avrebbe delle proprie caratteristiche che determinano le migliori scelte in merito allo stile di vita di ciascuno.

Sembra essere un metodo piuttosto efficace anche per persone che hanno già provato diverse diete senza risultati e per coloro che ambiscono a migliorare il proprio benessere nell’accezione più ampia del termine.

Il Dott. Manuel Turolla è uno dei responsabili della formazione:

 Quali sono le basi scientifiche su cui si basa questo metodo ? 

Dott. Manuel Turolla: ” Metabolic Control non rappresenta una nuova teoria sulla nutrizione o sull’integrazione alimentare, non si aggiunge praticamente nulla. Tutte le teorie che vengono prese in considerazione sono supportate da numerose basi scientifiche e molte sono anche piuttosto famose. Ciò che invece questo metodo aggiunge è il fatto di non voler promuovere una verità assoluta valida per tutti, come spesso molti altri metodi tentano di fare, ma di suggerire tante piccole verità, che ciascuno può personalizzare a seconda delle proprie caratteristiche individuali e a seconda delle proprie esigenze”

Cosa intende con caratteristiche individuali e che importanza hanno?

Dott. Manuel Turolla: ” Ciascun individuo è un essere unico, nella nostra società non impariamo ad osservare molti segni che invece sono fondamentali per comprendere come reagisce all’ambiente un soggetto rispetto ad una altro. Questo modo di ragionare è alla base della naturopatia, una disciplina non molto diffusa in Italia ma molto conosciuta e praticata in altri paesi, come ad esempio Germania. In Germania il naturopata è una figura riconosciuta a tutti gli effetti e svolge la sua attività in modo complementare rispetto a quella del medico. Faccio sempre un esempio alle persone che mi chiedono informazioni riguardo al Metabolic Control ed alle differenze individuali: molte persone bevono il caffè prima di andare a dormire senza che la qualità del proprio sonno venga intaccata minimante, mentre altre persone se prendono il caffè nel pomeriggio, la sera faticano a prendere sonno. Questa apparente banale differenza ha invece una possibile spiegazione interessante a livello di differente fisiologia. Siccome la caffeina viene metabolizzata da alcuni particolari enzimi che appartengono alla prima fase di detossificazione epatica, quando questa fase è “troppo veloce” non si avverte l’effetto della caffeina mentre se è “troppo lenta” l’effetto può essere  eccessivo. Siccome l’equilibrio di questa fase è determinante durante il processo di eliminazione di tossine più nocive rispetto alla caffeina è bene conoscere questo semplice aspetto ed utilizzare dei rimedi mirati”.

Cos’ha di diverso da una dieta il Metabolic Control?

Dott. Manuel Turolla: Il Metabolic Control non ha nulla a che vedere con una dieta, questo è un percorso di educazione al benessere che serve per aiutare l’individuo ad acquisire abitudini più sane e che diano maggiori risultati sia in termini di forma fisica che di benessere generale. Anche se la maggior parte delle persone che scelgono di seguire questo percorso lo fanno prima di tutto per perdere del peso, in realtà non si persegue nessun obiettivo legato alla perdita di peso. La capacità di autoregolazione propria dell’organismo umano, se adeguatamente stimolata, è in grado di ridare la giusta  forma fisica ed il giusto benessere in modo naturale e davvero efficace. Secondo il Metabolic Control la perdita di peso è solo il risultato di un corpo in equilibrio.

 

VITAMINA D PER LA SALUTE. POWER YOGA ALL’APERTO I CONSIGLI DEL DR. MANUEL TUROLLA

La vitamina D in realtà non è una vitamina ma un’ormone. Ricerche molto recenti hanno dimostrato come abbia innumerevoli proprietà fondamentali per il benessere di tutto l’organismo.

E’ importantissima per l’assorbimento a livello intestinale del calcio e del fosforo e per fare in modo che vengano depositati nelle ossa.

E’ importante per la salute di tutto l’apparato scheletrico in tutte le fasi della vita, in particolar modo nel bambino che ha bisogno di un corretto apporto di vitamina D perchè lo sviluppo dell’appartato scheletrico avvenga correttamente. Ha inoltre un ruolo fondamentale per la funzione immunitaria ed anche per la funzione cerebrale.

La vitamina D esiste in due forme la vitamina D3 maggiormente bio disponibile  e dall’effetto più marcato e la D2 che ha un effetto minore.

La vitamina D3 la troviamo principalmente in alimenti di origine animale come il latte, olio di fegato di merluzzo, il salmone, il pesce azzurro ed il tuorlo d’uovo.

la vitamina D2 invece è presente in alimenti di origine vegetale ed è meno biodisponibile.

Il modo migliore per ricavare vitamina D è l’esporsi al sole. E’ sufficiente passare una mezz’ora sotto i raggi del sole per stimolare la produzione di vitamina D da parte del nostro organismo.

Sarebbe buona abitudine fare delle passeggiate al sole o praticare sport all’aria aperta. Trovare un momento per se, magari durante la pausa pranzo dalla primavera in poi per esporsi al sole sarebbe un’abitudine alquanto benefica. Non serve molto tempo. Una persona con pelle chiara comincia a produrre Vitamina D dopo un’esposizione al sole della durata di circa 15 minuti.!!! Chi ha la pelle scura necessita di almeno mezz’ora. In ogni caso basta esporre il viso e gli arti superiori.

Fare Power yoga all’aria aperta dalla primavera in poi può essere un’ottima strategia. E’ bellissimo allenarsi con il Power yoga all’aperto, il contatto con la natura migliora la capacità di rilassarsi e di ritrovare armonia con il proprio corpo.

Fai una domanda al Dr. Manuel Turolla:

” Buon giorno Dr. Manuel Turolla, ho sentito dire che il consumo di latticini in realatà possa ridurre l’assorbimento del calcio, lei cosa ne pensa? crede che sia giusto evitare il consumo di latticini?”

Silvia

Risposta Dr. Manuel Turolla

” Buon giorno Silvia, in realtà i pareri in merito sono molto contrastanti. Dal mio punto di vista le scelte drastiche, se non determinate da esigenze particolari, sono sempre un po’ azzardate, viste le tante opinioni e studi contrastanti  in materia di alimentazione. La cosa migliore dal mio punto di vista è quella di ricercare un equilibrio ed ascoltare attentamente i segnale che il nostro corpo ci invia.

Dr. Manuel Turolla: piuttosto che eliminare completamente i latticini ( a meno che non abbai accertato con il suo medico un problema specifico, come ad esempio un’allergia alla caseina)  proverei  ad orientarmi verso il consumo di latte e formaggi di capra che sono molto più digeribili.

Su una cosa invece sono tutti d’accordo ed è quello che mi sento di consigliarle: fare attività all’aria aperta ed esporsi al sole spesso, aumenta la produzione di vitamina D, questo è il primo fattore importante per assimilare correttamente il calcio ed avere altri innumerevoli vantaggi.

Manuel Tuolla

Dott. Manuel Turolla

Uno strumento di consapevolezza

Lo yoga è una disciplina molto antica che si sta diffondendo in modo cresente in tutto il mondo. Il motivo principale del suo successo sta nel fatto che rappresenta un metodo molto efficace per ridare all’essere umano la possibilità di appropriarsi dei propri tempi. IL ritmo frenetico della società contemporanea impedisce spesso agli individui di esprimere la propria nature e di tirar fuori il vero potenziale. Si vive sempre più di corsa senza curarsi di ciò che sarebbe realmente benefici per il proprio corpo.

Ritrovare il proprio tempo, il proprio spazio partendo dal corpo. Questo è lo yoga prima di essere una ginnastica. Prima dell’esercizio in se viene posta davanti la filosofia di questa antica arte di meditazione dinamica. Praticare yoga infatti non significa solo praticare delle posizioni in modo corretto, ma prendersi cura di se durante tutta la giornata.

Yoga è amore incondizionato prima di tutto verso se stessi. Non ci si misura con nessuno, non esiste competizione ne con se stessi ne con gli altri. Esiste solo uno scopo comune, quello di trovare armonia e di riconnettersi con quell’energia che in qualche modo ci lega tutti gli uni agli altri. Percepirsi come una parte di un “tutto” più grande è un’esperienza meravigliosa che apre il cure e la mente che è possibile sperimentare praticando il power yoga con costanza ed in modo armonico.

Attraverso la fatica, il corpo si modella per divenire non solo più graziato ma anche molto flessibile e forte. Lo spazio tra quello che pensi di essere oggi e l’immensa energia che puoi sprigionare è separato dalla consapevolezza. Tale consapevolezza la puoi acquisire con il Power yoga.

Iniziare la giornata al meglio. Viva il pensiero positivo!

Si dice che il buongiorno si vede dal mattino…. quali sono le 4 regole per iniziare bene la giornata, sentirsi sereni e in forma e dare vita al pensiero positivo? Una ricetta magica non c’è ma ci possono essere dei piccoli accorgimenti che ci aiutano ad affrontare al meglio la nostra giornata. 

coral-bells-1391745_1920

  1. svegliarsi con un pensiero positivo. Per farlo mettete la sveglia 5 minuti prima dell’orario utile ed utilizzate queste minuti per pensare a qualcosa che vi fa stare bene. Magari sentite la musica ma non accendete assolutamente il cellulare…
  2. fare una buona colazione. Momento importantissimo. Si può rinunciare al pranzo ma non alla colazione: frutta, yogurth, caffe…
  3. dedicarsi il giusto tempo. Importantissimo è sapersi prendere degli spazi sopratutto al mattino per non fare tutto di corsa e sicuramente dimenticare qualcosa. Quello che riuscite preparatelo alla sera prima di dormire. Sarà più facile.
  4. organizzate la giornata. Trovate il tempo finita la colazione di dare un’occhiata alla vostra agenda. Organizzate la giornata meglio che potete e non rpendetevi troppi impegni. In questo caso vale il detto rimandate a domani ciò che non riuscite a fare oggi!

POWER YOGA ?

Il power yoga rappresenta lo stile di yoga più dinamico in assoluto. Comincia a diffondersi nei primi anni 90′ negli Stati Uniti per poi arrivare in tutto il mondo. Alla base vi è l’antica filosofia dello yoga, che però viene arricchita dall’aspetto “Power”. Il Power Yoga ha infatti  come particolarità alcune sequenze di asana che stimolano in modo considerevole la muscolatura, la flessibilità e la resistenza.

Può essere considerato un allenamento completo per la sua varietà di movimenti e posizioni e può essere praticato sia come una filosofia, ma anche come uno sport o come esercizio complementare ad altre attività agonistiche e no.

Se ami lo yoga ed il benessere ed ancora non hai avuto modo di provare il power yoga, non perdere tempo. Prenota la tua prima lezione in un centro nelal tua città.